Jdi na obsah Jdi na menu

La luce che illumina

25. 12. 2017

pozlatko.jpgIn queste giornate mi rendo conto, come è difficile attirare la vostra attenzione, poiché ascoltiate le nostre omelie. Tutta l’atmosfera natalizia, le luci splendenti e la decorazione brillante, i doni ricevuti e gli incontri svolti in questi giorni avvolgono tutto il nostro spirito. È difficile che rimane spazio per le nostre povere parole.
Ma lo cercherò, facendovi la domanda: “Ricordate il dono più bello che avete ricevuto a Natale nella vostra vita?” Perché questo dono era così forte, che rimane nella vostra vita per sempre? Lo spiego con le parole prese dal famoso libricino “Il Piccolo Principe” di Antoine de Saint-Exupéry: “Quand’ero bambino, erano la luce dell’albero di Natale, la musica della messa di mezzanotte, la dolcezza dei sorrisi a far risplendere il regalo di Natale che ricevevo.”

Cari amici. Sono la luce, la musica e la dolcezza di questo tempo, che danno significato a tutti questi regali.
Evangelista Giovanni lo spiega con termini che ci possono sembrare astratti: verbo, luce, vita. Ci sono voluti secoli di discernimento perché la comunità dei credenti penetrasse il senso di queste espressioni. Per capire l’identità di questo bambino, intorno del quale ruota la festa del Natale. Per comprendere “la pienezza dalla quale tutti abbiamo ricevuto” e “la luce vera, che illumina ogni uomo - gli ridà la sua dignità dell’essere creato ed amato".

Cari amici! Penso, che siamo stanchi di illusioni! Siamo stanchi di Salvatori che promettono mari e monti, ma poi fanno esattamente come i loro predecessori - ci lasciano più poveri, più soli...e più arrabbiati di prima!
La forza di Cristo - “la luce vera, che illumina ogni uomo" - sussiste nella presenza di croce che sta in fondo al cammino di Gesù; ma la croce non è l’ultimo atto, ma significativo. Non possiamo rimanere nella situazione della assicurazione superficiale di tipo americano: “Everything is fine.” Perché la croce, le tenebre non sono “fine”, non sono “OK”. Ma riconoscere, che solo Cristo - la luce vera - può illuminare le nostre vite, anche le nostre tenebre. Come la luce dell’albero di Natale, la musica della messa di mezzanotte, la dolcezza dei sorrisi, fanno risplendere ogni regalo di Natale che riceviamo; la sua croce fa risplende il suo dono di grazia che riceviamo in ogni sacramento.
Vi auguro che questa Festa natalizia sia per noi una riscoperta di Dio vero che è la luce vera per illuminare e per dare il significato alle nostre vite.

 

Gv 1,1-18: In principio era il Verbo, e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio. Egli era, in principio, presso Dio: tutto è stato fatto per mezzo di lui e senza di lui nulla è stato fatto di ciò che esiste. In lui era la vita e la vita era la luce degli uomini; la luce splende nelle tenebre e le tenebre non l’hanno vinta. Venne un uomo mandato da Dio: il suo nome era Giovanni. Egli venne come testimone per dare testimonianza alla luce, perché tutti credessero per mezzo di lui. Non era lui la luce, ma doveva dare testimonianza alla luce. Veniva nel mondo la luce vera, quella che illumina ogni uomo. Era nel mondo e il mondo è stato fatto per mezzo di lui; eppure il mondo non lo ha riconosciuto. Venne fra i suoi, e i suoi non lo hanno accolto. A quanti però lo hanno accolto ha dato potere di diventare figli di Dio: a quelli che credono nel suo nome, i quali, non da sangue né da volere di carne né da volere di uomo, ma da Dio sono stati generati. E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi abbiamo contemplato la sua gloria, gloria come del Figlio unigenito che viene dal Padre, pieno di grazia e di verità. Giovanni gli dà testimonianza e proclama: «Era di lui che io dissi: Colui che viene dopo di me è avanti a me, perché era prima di me». Dalla sua pienezza noi tutti abbiamo ricevuto: grazia su grazia. Perché la Legge fu data per mezzo di Mosè, la grazia e la verità vennero per mezzo di Gesù Cristo. Dio, nessuno lo ha mai visto: il Figlio unigenito, che è Dio ed è nel seno del Padre, è lui che lo ha rivelato.

 

Komentáře

Přidat komentář

Přehled komentářů

Zatím nebyl vložen žádný komentář